Tiziano Terzani

Tiziano Terzani, fiorentino, corrispondente di guerra, è stato uno dei giornalisti più noti a livello internazionale e uno degli autori di libri di maggior successo in Italia, con 4.000.000 di copie finora vendute. Profondo conoscitore dell'Asia, ha scritto per il settimanale tedesco Der Spiegel e ha collaborato con il Corriere della Sera, l' Espresso e la Repubblica.
La sua produzione letteraria comincia nel 1973 con Pelle di Leopardo, dedicato alla guerra in Vietnam; segue Giai Phong! La liberazione di Saigon (1976), tradotto in varie lingue e selezionato in America come Book of the Month. Holocaust in Kambodscha (1981), è la testimonianza degli eccidi dei khmer rossi; mentre La Porta Proibita (1985), pubblicato in Italia, Stati Uniti e Gran Bretagna, è uno sguardo critico sulla nuova Cina che gli varrà l’espulsione dal Paese. Buonanotte, Signor Lenin (1992), vincitore del Thomas Cook Award, è la cronaca in diretta del crollo dell’URSS. Un Indovino mi disse (1995), è l’opera che ha reso famoso Terzani. Tradotto in 22 lingue, è tuttora il suo maggior successo internazionale. Nel 1998 esce In Asia, in cui Terzani descrive le trasformazioni storiche, culturali ed economiche del continente.
Nel 2002, con Lettere contro la guerra, Terzani inizia il suo lungo e sofferto pellegrinaggio di pace tra Oriente e Occidente. Nel 2004 viene pubblicato Un altro giro di giostra, cronaca della malattia di cui morirà quello stesso anno, Un libro che ha venduto più di 500.000 copie.
Due mesi prima di morire, Terzani rilascia a Mario Zanot la sua ultima intervista, che diventerà il film Anam, il senzanome, il suo testamento spirituale. Un altro record editoriale (80.000 copie DVD vendute) e che viene tuttora proiettato nelle scuole, negli ospedali e nelle associazioni culturali di tutta Italia. Nel marzo 2005 è uscito postumo il libro La fine è il mio inizio scritto a quattro mani con il figlio Folco, un lungo e appassionato dialogo in cui i due ripercorrono gli avvenimenti più significativi dello scorso secolo.

Il sito www.tizianoterzani.com ha quasi 22.000 iscritti.

title